Trovafinanziamenti.it

FINANZIAMENTI PER IMPRESE EDILI

I finanziamenti per le imprese edili sono solitamente richiesti e concessi quando devono sorgere edifici da destinare alla vendita in un momento successivo, oppure in via diretta da privati per la costruzione del loro domicilio.

- In quale modo vengono regolati i finanziamenti per le imprese edili?

I finanziamenti per le imprese edili vengono concessi dopo un’attenta istruttoria nei confronti del richiedente privato, sotto forma di mutuo a SAL. Il finanziamento per le imprese edili è composto da un contratto di mutuo definito frazionabile, avente lo scopo di ristrutturare o edificare uno o più immobili da destinare, ultimati i lavori, alla vendita frazionata. Di norma, il finanziamento per le imprese edili viene garantito iscrivendo un’ipoteca sull’immobile da ristrutturare, oppure sul terreno per l’edificazione, o ancora sull’immobile del quale si sta ultimando l’innalzamento.

- In quale modo vengono erogati i finanziamenti per le imprese edili?

I finanziamenti per le imprese edili sono caratterizzati dalla loro particolare erogazione: questa avviene a Stato di Avanzamento dei Lavori (SAL), in base alle varie fasi dell’innalzamento immobiliare. L’istituto creditizio controlla l’effettiva realizzazione dei lavori attraverso il compito affidato ad un perito, incaricato di versare una percentuale del finanziamento edile seguendo lo stato di avanzamento, fino alla totale concessione del capitale stanziato e il completamento immobiliare.

- In quale modalità avviene il rimborso dei finanziamenti per le imprese edili?

Il rimborso dei finanziamenti per le imprese edili prevede un costo di ammortamento, in rate a cadenza mensile, trimestrale o semestrale. Trattandosi di un finanziamento edile, concesso all’impresa incaricata di effettuare l’opera, il contratto dovrà prevedere il frazionamento in numerosi mutui di importo inferiore. Di conseguenza, il frazionamento comporterà varie quote ipotecarie, in base alle unità immobiliari che sarà possibile ricavare suddividendo l’immobile da costruire. Ogni singolo appartamento condominiale, ad esempio, sarà venduto attraverso il processo di frazionamento. Nell’eventualità in cui uno o più appartamenti rimanessero non venduti, il capitale corrispondente al finanziamento frazionato per le imprese edili dovrà essere restituito all’istituto creditizio.

- In cosa consiste la procedura per richiedere un finanziamento per le imprese edili?

Affinché possa ottenere un finanziamento edilizio, l’impresa edile inoltrerà la richiesta ad un istituto creditizio. Questo, dopo aver posto un’attenta analisi ai documenti richiesti, procederà con un’offerta all’impresa edile. Se l’impresa dovesse accettare le condizioni proposte, verranno firmati gli appositi moduli di richiesta del finanziamento. L’ufficio procederà ad incaricare un perito di stimare il valore dell’immobile, avviando di conseguenza la relazione preliminare al notaio nominato dall’impresa edile, il quale riceverà la perizia ed il contratto di mutuo della stipula. L’erogazione della somma prevista per il finanziamento edile avviene successivamente all’iscrizione ipotecaria presso la Conservatoria. Tuttavia, solitamente l’istituto finanziario concede le prime somme necessarie all’avviamento del cantiere edilizio sin dalla sottoscrizione del contratto.

Finanziamenti per imprese edili aggiornato il 17 Aprile 2017


Vai alla home:Trova Finanziamenti

finanziamenti per imprese edili